Pranzo in rifugio.

I Piani dei Resinelli sono una bellissima località sopra Lecco ai piedi della Grigna Meridionale, e’ un posto tranquillo, poco urbanizzato (se non si considera un grattacielo piuttosto mostruoso piantato lì a “far da palo nella vigna” nei favolosi anni sessanta), dove sono situati alcuni rifugi, costruiti per lo più all’inizio del secolo, quando si saliva a piedi quassù per sciare o per intraprendere epiche ascensioni alla vetta della Grignetta.

Oggi ai Piani sale una strada asfaltata piuttosto impervia e stretta che si alza in quota con quattordici impegnativi tornanti e i rifugi, pur mantenendo un aspetto ancora abbastanza spartano, sono diventati dei confortevoli ristoranti, dove assaggiare cibi legati alla tradizione.

Ieri siamo saliti al Rifugio Soldanella (un tempo Rifugio S.e.m. Cavalletti) costruito sotto i Torrioni Magnaghi nel 1899, che vanta il primato di essere il primo ricovero per escursionisti costruito nella zona,oggi è interamente ristrutturato e offre agli ospiti due splendide sale da pranzo con enormi vetrate sul panorama delle Prealpi e una cucina ricca di sapori stuzzicanti.

Le lasagne di grano saraceno con radicchio e taleggio hanno avuto il potere di riconciliarmi col mondo, ma anche i pizzoccheri, l’arrosto con spek e mele, il cinghiale, la torta alla crema d’arancia e la crema pasticcera ai frutti di bosco sono una vera poesia.

Si mangia con calma, riscaldati dal fuoco del camino, conversando in tranquillità, mentre lo sguardo si perde sulle montagne circostanti, coccolati dalla discrezione e dalla cortesia dei gestori.

Poi, se il tempo lo permette, si può passeggiare nei boschi e raggiungere il belvedere a picco sul lago e sulla pianura da dove, quando il cielo è limpido, si può ammirare il panorama delle Alpi.

E’ un’esperienza che, una volta ogni tanto, merita di essere vissuta.

rifugio soldanella

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, le mie montagne, personali. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Pranzo in rifugio.

  1. Marco scrive:

    Sciura Pina…da Marco, Valeria, Arianna e Adriana tanti cari auguri per un nuovo anno un po’… meno difficile!

  2. filo scrive:

    Uno degli aspetti positivi del 2007 è stato quello di aver scoperto il tuo blog e quello di Alberto.
    Grazie per la sintonia che provo.
    Ti auguro un 2008 pieno di energia per realizzare tutti i tuoi progetti!

  3. Alberto scrive:

    Auguri, sciura. Alberto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.