Quel mattacchione di Alessandro Dumas.

Cito testualmente da “La signora dalle Camelie” di alessandro Dumas (da cui è stata liberamente tratta l’opera lirica “La traviata” di Giuseppe Verdi:

Per venticinque giorni del mese le camelie erano bianche, e per cinque erano rosse; non si è mai conosciuta la ragione di questo cambiamento di colore, che io racconto senza saperlo spiegare, e che era stato notato anche dai suoi amici e dai frequentatori abituali dei teatri dove si recava più spesso.”

Su coraggio fai un piccolo sforzo di immaginazione.

(in linea con il post di Elena)

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in in biblioteca, parliamo di donne. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Quel mattacchione di Alessandro Dumas.

  1. Pingback: memestruo | Fed’s Bolsoblog

  2. silvia scrive:

    ma perchè non riesco nè a commentare sul blog di grazia nè su quello di elena? uffaaaaaaaa!!!!
    vabbè!!
    ciauuuuuu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.