Archivi categoria: passato (quasi) remoto

Castell’Arquato.

Il borgo è uno dei tanti bellissimi  borghi ricchi di storia e di arte che punteggiano le campagne e le zone collinari del nostro Paese e che se ne stanno lì, silenziosi e apparentemente immutabili, testimoni di un passato lontano. … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, impara l'arte, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Sir Winston.

Passeggiando per Londra si ha la netta impressione che gli Inglesi non abbiano ancora definitivamente metabolizzato quello che chiamano il “Blitz”, perchè la città è punteggiata di monumenti e targhe che ricordano le vittime e la reazione dei cittadini ai … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Forse per l’ultima volta.

Domani affronterò, quasi per la sessantesima volta, forse per l’ultima, l’emozione del primo giorno di scuola e lo farò come sempre: con un sentimento a metà strada fra la tristezza per la vacanza finita e l’attesa della nuova avventura. Quest’anno … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il Vajont.

Quando si arriva a Longarone, viaggiando lungo la statale di Alemagna in direzione di Dobbiaco, all’improvviso sulla destra appare una valle stretta come una fessura chiusa da una diga di grandi dimensioni: si tratta della diga del Vajont. La sera … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il colore del sale.

Le saline della Laguna, vicino a Marsala, sono uno spettacolo affascinante ed insolito che si offre ai visitatori da tempo immemorabile, probabilmente furono per primi i Fenici, colonizzatori di questa terra, a trovare il modo di raccogliere il sale che … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Un giro in miniera.

A Cortabbio di Primaluna in Valsassina è stata aperta al pubblico una miniera di barite, che è stata in esercizio fino a pochi anni fa, dove, in compagnia di una giovane guida molto esperta e competente, è possibile percorrere quasi … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, le mie montagne, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Venticinque anni fa.

In quel mese di luglio del 1992 mio padre stava giungendo dolorosamente alla fine della sua vita, sarebbe morto solo un mese dopo, e noi l’avevamo trasportato nella casa in montagna perché i suoi occhi, attraverso la finestra spalancata, potessero … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Le cose invisibili.

Attraversiamo ogni giorno vie e piazze, quelle del luogo dove viviamo, che conosciamo da sempre e che pensiamo non abbiano segreti: gli edifici, gli alberi, gli spazi ci sono familiari, ci raccontano una quotidianità tranquilla nella quale siamo abituati a … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Chi viene voi adesso?

Non so quanti ricordino la trasmissione televisiva “Quelli della domenica” andata in onda nell’ormai lontano 1968, alla domenica pomeriggio tra la tv dei ragazzi e il secondo tempo della partita di serie A. Era un programma “diverso” dai canoni dell’epoca, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Un “patriota europeo”

“Patriota europeo” è stato definito, da Jean Claude Juncker,  durante i funerali solenni, i primi funerali di stato, ospitati nell’Aula Plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo, Helmut Kohl, l’ex cancelliere tedesco spentosi il 16 giugno all’età di ottantasette anni. Kohl … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, persone e personaggi | Lascia un commento