Archivi categoria: in biblioteca

La Kasa dei Libri.

La “Kasa dei Libri” è un luogo sorprendente, ma estremamente accogliente, non è una biblioteca anche se tutte le pareti sono letteralmente coperte da scaffali strapieni di libri, non è una sede espositiva anche se ospita mostre d’arte e di … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, in biblioteca, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Sempre caro…

A Recanati si respira la presenza del Leopardi in ogni angolo, quando si attraversa la piazzetta tra il palazzo e la chiesa e lo sguardo sfiora i versi immortali scritti con una bella grafia sui muri, oppure quando si cammina … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, i giorni della scuola, in biblioteca, personali, poesia | Lascia un commento

Alohomora.

“Alohomora” è uno degli incantesimi più semplici, Hermione ha imparato la formula da autodidatta quando, in attesa di iniziare il corso alla “Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts”, si dilettava a sfogliare i libri di testo e, in particolare, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, personali | Lascia un commento

Nati per leggere.

Passare qualche ora a leggere per e con dei bambini piccolissimi è una vera gioia, perché poche cose sono gratificanti come gli occhioni spalancati, i sorrisi gratuiti, le piccole mani che si allungano per afferrare le pagine, o le figure, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, personali | Lascia un commento

Storie di una levatrice.

Mi sono appassionata ud una serie televisiva, prodotta dalla BBC a partire dal 2012, intitolata “Call the midwife” che racconta le vicende di un gruppo di levatrici, religiose e laiche. che operavano nel popolare quartiere dell’East End di Londra negli … Continua a leggere

Pubblicato in in biblioteca, parliamo di donne, personali, televisione | Lascia un commento

I diritti del lettore.

C’è una legge non scritta, soprattutto all’interno delle nostre aule scolastiche, secondo la quale “leggere è un dovere” e questa asserzione sta troppo spesso a significare (soprattutto per i nostri ragazzi) che “leggere non è un piacere”, ma qualcosa di … Continua a leggere

Pubblicato in diritti e doveri, i giorni della scuola, in biblioteca, personali | 2 commenti

Perchè studiare i “Promessi sposi”?

Perchè studiare Leopardi, Pascoli o Manzoni? Perchè perdere tempo a leggere un’opera d’arte se nella vita dovrò collegare dei cavi, o usare un computer o programmare un automa o progettare un ponte o pilotare un aereo o studiare una nuova … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, i giorni della scuola, impara l'arte, in biblioteca, personali | 1 commento

Tra le pagine.

Ormai mi capita sempre più raramente di sfogliare un libro, ad eccezione naturalmente dei testi scolastici, perchè trovo più comodo portarmi appresso una intera biblioteca celata dietro una scintillante icona sullo schermo del tablet. Sfioro lo schermo con un dito … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, in biblioteca, personali | Lascia un commento

E te german di giovinezza, amore.

Ho imparato con l’esperienza che l’incontro degli adolescenti con il Leopardi non è mai improntato ad indifferenza: si può amare il Leopardi o si può odiare, ma raramente i ragazzi, persino quelli di oggi, riescono a non farsi toccare dall’universo … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, in biblioteca, personali, poesia | 2 commenti

Benvenuti a Vigata.

Vigata non è un punto sulla carta geografica della Sicilia infatti, così come l’immaginario capoluogo Montelusa, non esiste nella realtà, ma è più reale del vero soprattutto da quando la Rai ha cominciato a produrre le storie del Commissario Montalbano, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, in biblioteca, mondo di celluloide, personali, persone e personaggi, televisione | Lascia un commento