Archivi categoria: impara l’arte

Sotto la pioggia.

Dopo un intero anno di uscite didattiche e viaggi d’istruzione felicemente soleggiati ieri la visita al Cenacolo Vinciano e alla chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore si è svolta sotto il monsone fin dalla partenza. Il viaggio in autostrada … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, impara l'arte, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

L’imitazione è la più sincera forma di adulazione.

Oggi, mentre percorrevo il centro di Milano con i miei ragazzi sotto la pioggia battente, mi veniva da pensare a come dovesse essere affascinante vivere in città durante il Rinascimento, con i grandi edifici in costruzione, con Leonardo che divideva il … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, impara l'arte, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Le colonne di San Lorenzo.

Sono sopravvissute alle distruzioni dei Goti, agli assalti del Barbarossa, ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, sono lì da tempo immemorabile, testimoni di un’epoca in cui Mediolanum era una delle città più importanti dell’Impero ed è forse per la loro … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Manet e la Parigi moderna.

Palazzo Reale ospita, in questo periodo, una mostra molto significativa che colloca la vita e l’opera di Edouard Manet nella Parigi del suo tempo, una città in rapidissima evoluzione tra le riorganizzazioni urbanistiche di Haussmann e i fasti del secondo … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, Milano nel cuore, personali | 1 commento

L’angelo ferito.

Le bombe cadevano senza tregua su Milano e la paura, il dolore, la morte attraversavano la città come racconta Salvatore Quasimodo in una della sue poesie più ispirate: “Milano, agosto 1943”. In quell’anno furono colpiti, oltre alle innumerevoli abitazioni civili, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, impara l'arte, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, poesia | Lascia un commento

Non solo dame e cavalieri.

E’ stupendo il castello di Issogne, la dimora dei conti di Challant, dalle forme eleganti e sobrie, e basta superare il portone d’ingresso per ritrovarsi proiettati in un passato di agiata e pacifica ricchezza testimoniata dagli affreschi delle lunette del … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, i giorni della scuola, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Un tesoro da riscoprire.

Capita  a chi passa sull’autostrada A4, poco prima del casello di Cavenago di Brianza (in direzione Bergamo), di posare lo sguardo per pochi istanti su una chiesetta che sorge proprio a ridosso della trafficatissima arteria, una chiesetta dalle eleganti forme romaniche, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Il paese dei tulipani.

Nel nostro immaginario collettivo il fiore che simboleggia l’amore è la rosa rossa, ma non è proprio così: il vero simbolo dell’amore perfetto, eterno e disinteressato, almeno a giudicare dalle leggende popolari, è il tulipano. Anche se siamo abituati ad ammirare le … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Passi silenziosi.

Mi affascinano le architetture sobrie, mi affascinano i palazzi antichi dai portici eleganti dove le colonne si susseguono in un gioco di luci ed ombre. Mi piace passeggiare sotto le volte, soprattutto quando in giro non c’è nessuno, e il … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Presepi di luce.

Uno dei motivi per visitare Cracovia nel periodo natalizio sono gli “Szopki”, gli elaboratissimi presepi che vengono portati, durante il mese di dicembre,  nella Rynek Główny e sistemati ai piedi della statua dello scrittore Adam Mickiewicz. Si tratta di una … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, personali | Lascia un commento