I diritti degli animali.

I cani, si sa, hanno il “diritto” di abbaiare anche se, logicamente, deve essere cura dell’umano con cui convivono mettere in atto tutte le condizioni che permettano agli animali di non provare disagio, paura, dolore e aggressività e che consentano loro di vivere in modo sereno.

Chi decide, più o meno consapevolmente, di accogliere nella propria famiglia e nella propria casa un animale deve sapere che si assume la responsabilità del benessere di un essere vivente che richiede cure, affetto, condivisione, deve sapere che non si tratta di un oggetto, di un “giocattolo” da regalare a Natale e dimenticare a Capodanno.

Per questo motivo la notte scorsa mi sono inquietata nell’udire, per ore, fino a notte fonda, un cane che latrava disperatamente, con una voce che esprimeva disagio e dolore.

Non ce l’avevo con il cane, ma con l’essere umano che lo aveva lasciato solo, probabilmente smarrito e spaventato.

Il suo latrato dolente mi ha riempito di tristezza.

cane

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, diritti e doveri, ecco perché mi lamento, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.