Contro ogni previsione.

Tutte le possibili previsioni meteo preannunciavano temporali, grandine, tenebre e invasioni di cavallette, ma come rinunciare all’ultima uscita dell’anno, anzi del triennio, la mitica giornata in canoa all’idroscalo?

Questa mattina siamo partiti nonostante la pioggia e il cielo più che minaccioso, confidando in un po’ di buona sorte e la buona sorte ci ha sorriso regalandoci una giornata senza pioggia che, via via che trascorrevano le ore, è diventata soleggiata e calda.

L’acquazzone si è scatenato, è vero, ma non ci ha rovinato la festa perchè ci ha colpito quando ormai eravamo tornati a casa.

Del resto la giornata si è svolta come sempre, con i tentativi di canottaggio dei ragazzi non sempre eccezionali, con la lunga passeggiata rilassante intorno allo specchio d’acqua, con la granita o il gelato nel piccolo bar accanto alle tribune.

E così anche l’ultima gita è archiviata.

Milano - Idroscalo

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, i giorni della scuola, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *