Archivi del giorno: 13 maggio 2018

L’emozione non basta.

Quando si entra nel capannone è come ricevere un pugno nello stomaco: l’aereo è lì, o almeno ci sono  i brandelli di quello che era un aereo, ricomposto come un puzzle a cui mancano troppi pezzi restati chissà dove in … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento