Passeggiando per Torino.

Piovigginava ieri a Torino, ma poco importa perché i portici del centro offrono un riparo a chi ha voglia di passeggiare e poi ci sono tanti musei e caffè scintillanti di luci e cristalli dall’atmosfera un po’ retrò e pasticcerie che spandono intorno il profumo del cacao.

Palazzo Carignano ci accoglie con le sue sale dedicate alla storia patria a partire dalla rivoluzione francese, passando per l’età napoleonica, per giungere al percorso che portò all’unità nazionale.

Le sale sono ricche di dipinti, cimeli, ricostruzioni e ripercorrerle è un vero e proprio tuffo nel passato o in un libro di storia, è emozionante soffermarsi ad osservare il manoscritto dell’inno nazionale o il calamaio con cui fu firmato lo Statuto Albertino o la piccola aula del Parlamento Subalpino dove fu pronunciato il discorso del “grido di dolore”, almeno è emozionante per me che amo studiare la storia ed approfondirne i molti aspetti, anche quelli più quotidiani.

Torino, con la sua elegante geometria, con i suoi edifici carichi di storia, con le sue luci e i suoi profumi che neppure una giornata di pioggia riesce a cancellare è una  città  che merita sempre una visita (o un ritorno).

Torino - Palazzo Carignano - Museo del Risorgimento

Torino - Palazzo Carignano - Museo del Risorgimento

Torino - Palazzo Carignano - Museo del Risorgimento

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, passato (quasi) remoto, personali. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Passeggiando per Torino.

  1. Anna scrive:

    Bellissima Torino….si respira la storia dell’ Unità d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *