Abbiamo bisogno di buone notizie.

La scena sembra quella di un film: c’è una banchina della metropolitana, c’è gente che aspetta l’arrivo del treno, poi improvvisamente la situazione precipita, un bambino piccolo piccolo, seduto sulla panchina vicino alla mamma, si alza e corre verso i binari cadendo.

Le persone in stazione sembrano stranite, si avvicinano alle rotaie, guardano il bambino senza riuscire a decidere cosa fare, è una questione di attimi, il treno potrebbe entrare in stazione da un momento all’altro.

Poi compare dal nulla un giovane uomo, si toglie lo zainetto e si getta sui binari per recuperare il bambino e affidarlo alla mamma, poi con un salto risale sulla banchina e sparisce.

La buona notizia è che il bambino sta bene.

La buona notizia è che l’impiegato addetto al controllo della stazione stava facendo il suo lavoro, non era distratto o “fuori stanza”, ha visto la scena attraverso gli schermi e ha dato semaforo rosso al treno in arrivo.

La buona notizia è che ci sono ancora persone capaci di aiutare gli altri senza farsi tante domande, senza aspettarsi un premio, senza mettersi sotto i riflettori.

Non ce ne rendiamo conto, ma abbiamo bisogno di buone notizie.

Milano e dintorni Metro

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, diritti e doveri, Milano nel cuore, persone e personaggi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *