Dolcissime pause.

Nel mio viaggio in Azerbaijan ho rinunciato a bere il caffè (se non a colazione) e ho preferito di gran lunga il tè, nero o verde, servito in bicchieri svasati e sempre accompagnato da una coppa di composta di frutta dolcissima.

Ora, dopo il ritorno a casa, mi piacerebbe ritrovare l’umore necessario per concedermi queste pause dolcissime e profumate, ma purtroppo mi manca l’atmosfera della vacanza, la piacevole sensazione di aver tempo da “perdere”, il desiderio di interrompere le visite a monumenti e musei con un sorso di tè fragrante, aromatico, caldissimo.

Mi manca soprattutto il viaggio con le sue scoperte che sono anche scoperte di gusti, di profumi, di colori.

Azerbaijan

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, il piacere del cibo, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.