La casa del cuore.

Per tanto tempo avevamo sognato di acquistare una casa in montagna, una casa dove andare a vivere gli ultimi anni, dove invecchiare insieme passeggiando tra i boschi e i pascoli o sedendo su una panchina al sole per leggere un libro o il giornale, ma per un motivo o per l’altro abbiamo sempre rimandato.

E poi, una quindicina di anni fa, ci siamo decisi e abbiamo cominciato a visitare appartamenti, un numero quasi infinito di appartamenti, tutti diversi e tutti simili, arredati in modo sommario come lo sono spesso le case da vacanza, molti con un balcone o terrazzino, abbiamo confrontato prezzi e condizioni ma non riuscivamo a trovare nulla che ci convincesse veramente.

E poi, in autunno, visitammo la “nostra” casa e quando l’agente immobiliare che ci accompagnava aprì la finestra non vedemmo più null’altro se non il bosco e, tra i rami e le foglie secche, la sagoma delle montagne e sentimmo il rumore del torrente e decidemmo di acquistare subito la casa senza curarci della scomodità delle scale o dei lavori di ristrutturazione (pochi per la verità, ma li scoprimmo solo in seguito).

Ci eravamo innamorati di quel balcone, di quel bosco, di quella pace e ci immaginavamo che quello sarebbe stato lo spettacolo che avremmo visto al nostro risveglio ogni mattina.

Poi abbiamo acquistato la casa, ma la vita riserva sempre delle sorprese, tu ti sei ammalato e io non sono riuscita ad andare in pensione e la casa dove avremmo dovuto vivere è diventata il rifugio dove trascorrere il tempo libero, le vacanze estive e tutti i momenti che riuscivamo a strappare ai nostri problemi.

Sono stati momenti felici, giorni irripetibili e preziosi incorniciati dai colori del bosco che muta ad ogni stagione.

La nostra colonna sonora: il cinguettio degli uccelli, il canto del ruscello, il silenzio della neve che cade.

Moggio

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, le mie montagne, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *