Sole e pioggia.

In questo periodo si alternano giorni grigi e piovigginosi a giorni di sole brillante e il mio umore cambia di conseguenza, è mutevole come il tempo, triste o gioioso a seconda del cielo.

Questa mattina il cielo era brillante, erano brillanti le foglie, brillanti le ultime stelle, brillanti persino i cristalli di ghiaccio posati su ogni cosa e anch’io mi sentivo allegra anche se, camminando verso la scuola, il freddo pungente mi faceva rabbrividire, mentre procedevo veloce, stretta nel mio cappotto, con il cappello ben calcato sul capo e le mani intirizzite affondate nelle tasche.

Non mi importa il freddo, non mi importa neppure dover andare a lavorare quando il sole è ancora sotto l’orizzonte, se il cielo è sereno nulla può intaccare il mio buon umore.

Se invece, quando esco di casa, mi immergo nel grigiore mi sembra persino di essere ancora addormentata, arranco verso la scuola, con l’umore rannuvolato come il cielo.

Penso proprio di soffrire di meteoropatia.

alba dopo la pioggia

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *