Un brivido di gioia.

Anche se il paese in cui vivo è praticamente alle porte di Milano, ci sono ancora degli angoli strappati al cemento e all’asfalto che, in questa stagione, si colorano di tutte le sfumature dell’autunno proprio come quando ero bambina e mi piaceva correre lungo le balze erbose che, allora, erano più numerose e probabilmente più erbose.

E’ novembre, ma il cielo è ancora azzurro e i colori delle foglie sembrano brillare più del solito.

So che questo cielo sereno non dovrebbe rallegrarmi, visto che i mesi precedenti sono stati poco piovosi e fiumi e laghi sono preoccupantemente sotto il livello di guardia, so che dovremmo scrutare il cielo in attesa della pioggia e sperare che si rannuvoli, ma non posso fare a meno di sentire dentro una gioia sottile per l’azzurro e il giallo e il rosso e tutti quei colori brillanti.

Siamo solo all’inizio di novembre e per le nuvole, la pioggia, la nebbia e il freddo c’è tempo.

Cavenago di Brianza - Autunno

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *