Scuole.

Quando sono in vacanza mi sforzo sempre di dimenticare il mio lavoro, le giornate in classe, le verifiche e le correzioni delle verifiche e, in qualche caso, riesco persino a farcela.

Ma poi succede di imbattermi casualmente in una scuola e non posso fare a meno di esserne incuriosita: scruto attraverso le finestre, cerco di immaginare le lezioni, mi sforzo di respirarne l’atmosfera.

Evidentemente mi porto dentro il mio lavoro anche quando, con un po’ di sollievo, me ne allontano e la sola vista dell’insegna di un istituto scolastico mi fa affiorare un mondo di ricordi che mi procura persino una forma di nostalgia.

Allora scatto una foto.

Deve trattarsi di un tipo particolare di patologia.

Crespi d'Adda

Londra - Millennium Bridge

Stavros - Itaaca (Grecia)

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, i giorni della scuola, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *