Archivi del mese: ottobre 2017

Dita di strega.

Qualche sera fa, dopo una serata di letture in biblioteca, mentre i ragazzini si abbuffavano mi sono ritrovata ad osservare che, rispetto a quando ero bambina, anche i dolci sono cambiati. Sul tavolo facevano bella mostra di sè torte decorate … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, il piacere del cibo, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Tutti lì, a guardare il cielo.

Come accade qualche volta oggi, proprio all’ora del tramonto, gli sguardi di tutti coloro che erano per strada o stavano guardando fuori da una finestra sono stati catturati dall’incredibile spettacolo delle linee di luce che si accendevano là, verso occidente. … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita | 1 commento

E te german di giovinezza, amore.

Ho imparato con l’esperienza che l’incontro degli adolescenti con il Leopardi non è mai improntato ad indifferenza: si può amare il Leopardi o si può odiare, ma raramente i ragazzi, persino quelli di oggi, riescono a non farsi toccare dall’universo … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, in biblioteca, personali, poesia | 2 commenti

La Ca’ di Ciapp.

Quando nella primavera del 1904 furono tolti i ponteggi che celavano la grande costruzione, cresciuta in Corso Venezia in tre anni di lavori, l’ironia dei meneghini si scatenò contro il Palazzo Castiglioni, dall’aspetto così inusuale, soprattutto per le due figure … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il primo freddo.

E’ arrivato all’improvviso il primo freddo, portato qui dalla prima nebbia, e mi ha colto alla sprovvista così mi sono beccata il primo raffreddore della stagione. Mi aggiro per casa con l’aria cagionevole, la testa pesante e gli occhi ammaccati, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Visti e passaporti.

Oggi ho consegnato modulo, foto e passaporto per la richiesta del visto per il viaggio di Capodanno (la meta, per ora, resterà avvolta nel più fitto mistero) e mi è sembrato di fare un tuffo nel passato. Quando ero una … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Castell’Arquato.

Il borgo è uno dei tanti bellissimi  borghi ricchi di storia e di arte che punteggiano le campagne e le zone collinari del nostro Paese e che se ne stanno lì, silenziosi e apparentemente immutabili, testimoni di un passato lontano. … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, impara l'arte, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Liberty.

Nei primi anni del ‘900 si afferma questo nuovo stile che,  prendendo spunto dall’estetica delle “Arts and Crafts”, aveva posto l’accento sulla libera creazione dell’artigiano come possibile alternativa alla meccanizzazione e alla produzione di  oggetti in serie di dubbio valore estetico … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Scuole.

Quando sono in vacanza mi sforzo sempre di dimenticare il mio lavoro, le giornate in classe, le verifiche e le correzioni delle verifiche e, in qualche caso, riesco persino a farcela. Ma poi succede di imbattermi casualmente in una scuola … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, i giorni della scuola, personali | Lascia un commento

Non dare mai nulla per scontato.

Ho imparato, dopo anni e anni di esperienza sul campo, che con i ragazzi non bisogna mai dare nulla per scontato, ma ogni tanto me ne dimentico rischiando di andare incontro a qualche cocente disillusione. Oggi, mentre ci accingevamo alla … Continua a leggere

Pubblicato in i giorni della scuola, personali | 2 commenti