Invecchiare bene.

Una vita lunga, una vecchiaia serena senza gravi patologie sono il sogno di tutti, ma non sempre è così: spesso la speranza di vita si allunga a scapito della qualità.

Per questo è una bella notizia scoprire che una persona anziana riesce a vivere la quotidianità come se lo scorrere degli anni fosse rallentato.

In questi giorni il “Piccolo Teatro della città di Milano” compie settant’anni e anche per una istituzione culturale si tratta di una gran bella età.

Tra gli spettacoli messi in scena per celebrare il compleanno di quello che per Milano è un vero e proprio fiore all’occhiello c’è il mitico “Arlecchino servitore di due padroni”  di Carlo Goldoni che è lo spettacolo italiano più visto al mondo.

La buona notizia consiste nel fatto che ancora oggi nel ruolo di Arlecchino recita  (anche se non in tutte le rappresentazioni in programma) Ferruccio Soleri che alla ragguardevole età di ottantasette anni si muove ancora con destrezza sul palco che calca dal lontano ’67.

E’ bello pensare che un uomo di ottantasette anni abbia ancora la forza di reggere uno spettacolo di tre ore, è emozionante incontrare tanto amore per il teatro e per il lavoro ben fatto.

Milano

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in chi è di scena, così è la vita, Milano nel cuore. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *