In canoa.

Il progetto sport della nostra scuola prevede che le terze vadano all’Idroscalo (il mare di Milano) per la lezione di canoa e quest’anno, anche se non insegno in una terza, ho accompagnato un gruppo a causa di una serie di coincidenze e di incidenti.

La lezione di canoa è tradizionalmente l’ultima “gita” del corso di studi e si svolge tra maggio e giugno nella speranza, spesso disattesa, di incappare in una giornata quasi estiva, ma l’esperienza degli ultimi anni spesso ci ha rivelato che il clima balneare può essere solo una pia illusione.

Anche questa mattina l’Idroscalo ci ha accolto con un cielo minaccioso e un freschino da mese di marzo che non facevano sperare nulla di buono, per fortuna non c’è stata la pioggia tanto temuta, anzi, dopo la lezione di canoa, il cielo si è rasserenato permettendoci di fare una bella passeggiata, di quasi sei chilometri, intorno allo specchio d’acqua.

Come ogni anno i ragazzi hanno affrontato l’acqua e i movimenti di pagaia con un po’ di titubanza e qualche timore, come ogni anno sono tornati a riva un po’ intirizziti, ma contenti come pasque.

E’ una bella esperienza, è l’ultima esperienza insieme, è un ricordo che li accompagnerà a lungo.

Milano - Idroscalo

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, i giorni della scuola, Milano nel cuore, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *