Petali di fiori.

L’ospedale nuovo di Vimercate, progettato dall’architetto Mario Botta, ricorda più un aeroporto internazionale che non un luogo di cura: l’interno è luminoso, spazioso , colorato, grandi superfici di vetro inquadrano angoli di campagna e spicchi di cielo.

L’edificio si adagia sul prato come un grande fiore con i petali aperti e questa forma ha dato il nome alle varie sezioni che si chiamano, appunto, “petali di degenza”.

Anche i reparti hanno il nome dei fiori e, prima di varcare le porte che conducono ai corridoi con le stanze dei pazienti, si è accolti da un mazzo di fiori colorati.

Mio marito è ricoverato nel “tulipano giallo” ed è proprio un vaso di tulipani gialli che mi appare non appena scendo dall’ascensore.

Forse il colore e la grazia dei fiori non serve a far star meglio lui e me, ma sicuramente incontrare  la bellezza dei fiori mette di buon umore.

E comunque un atrio colorato di giallo è più gradevole di un muro grigio e triste e male non fa.

Vimercate
 

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.